TEL. 071/2075383 | info@lagemma.org

DISAGIO SOCIALE

E DELLA POVERTA’ ESTREMA

+UN TETTO PER TUTTI

Via Flaminia, 52 (ex Benincasa)

Aperto 365 giorni

Orario estivo: 18.00 – 8.00

Orario invernale: 16.00 – 11.00

Un tetto per tutti è un servizio del Comune di Ancona, cofinanziato dalla Fondazione Cariverona e gestito dalla Coop. La Gemma, dall’agosto 2006.

Il servizio è rivolto a persone senza fissa dimora e risponde a bisogni di alloggio per persone che si trovano sul territorio del Comune di Ancona; l’accesso è libero, i posti a disposizione sono 20. La permanenza è prevista per 15 giorni e gli ospiti hanno a disposizione un posto letto in stanze da 5 letti,  il pasto serale completo, tutto ciò che occorre per l’igiene personale. Ogni ospite può rientrare nella struttura dopo tre mesi dall’ultimo accesso.

Nonostante la risposta della struttura sia soprattutto di ordine assistenziale, molta attenzione è stata dedicata dalla Cooperativa nel creare un contesto di qualità, sia dal punto di vista dei servizi che  dell’accoglienza. Nel tempo inoltre, la struttura ha saputo creare una rete di collaborazioni sul territorio fino al progetto “Ancona città in …….Comune”, che ha l’obiettivo di creare sinergie tra tutte le realtà territoriali, del pubblico e del privato, che a vario titolo si occupano di marginalità sociale, per sviluppare un modello che superi la prospettiva assistenziale in vista di una progettualità che ri-offra una possibilità di riprendere in mano il corso della propria vita

Coordinatore del servizio: Luca Corinaldesi

Tel: 071.43092

cell: 333.7280019

e-mail: untettopertutti@lagemma.org


+NAUSICAA

Via Marconi, 8 – Angeli di Rosora
Aperto 365 giorni, h 24

Nausicaa è un progetto rivolto a donne in difficoltà sociale con o senza figli minori, in convenzione con l’ASP 9 di Jesi ed è gestita dalla Coop. La Gemma da marzo 2015.
E’ una Comunità Alloggio di tipo familiare, destinata alla progettazione ed erogazione di servizi socio-assistenziali per donne gestanti e madri, italiane e straniere, con figli a carico, in regime residenziale.
E’ costituita da tre mini appartamenti situati nel Comune di Rosora e può ospitare fino ad un massimo di 10 persone (donne con o senza figli minori). È attiva 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, con la reperibilità fuori turno, per garantire la sicurezza della casa ed il pronto intervento.
L ’accoglienza è temporanea, cioè limitata al tempo necessario al superamento dell’emergenza e all’avvio di un percorso di recupero dell’autonomia economica e sociale. Il periodo previsto è di sei mesi con possibilità di proroga, laddove il progetto è stato definito ma richiede, per la sua attivazione, un tempo superiore.
Alla struttura si accede, su invio dei Servizi Sociali, competenti per territorio.

Coordinatrice del servizio: A.S. Dott.ssa Irene Santoni
Cell: 334.9543265
Email: nausicaa@lagemma.org

L’epoca moderna come tutte le epoche che l’hanno preceduta, si trova a dover fare i conti con la povertà;  la povertà nella sua essenza  è l’ impedimento a pensare e progettare il futuro.

La crisi economica internazionale ha cambiato il fenomeno della povertà; da una parte colpisce fasce di popolazione che finora era rimasta sul margine tra benessere e povertà (i nuovi poveri), dall’altra ha acuito le situazioni già difficili creando delle situazioni di estrema deprivazione. Oltre ai fenomeni che investono il territorio nazionale, dobbiamo inevitabilmente affrontare i fenomeni migratori, in costante crescita a causa di povertà cronica e guerre, a cui si accompagna grazie alla diffusione della comunicazione di massa, il sogno ed il bisogno di una vita migliore.

Nel tentativo di far fronte a questa situazione che ci chiama in prima linea come professionisti e come cittadine del mondo, la Cooperativa Sociale La Gemma ha da tempo attivato servizi specifici, rivolti a persone senza fissa dimora, a migranti che chiedono la protezione internazionale, a donne con bambini in situazione di disagio sociale.

Questi tipi di servizi cercano di garantire una risposta all’emergenza, ma anche di promuovere un sistema di interventi che possano aprire a delle progettualità che vadano oltre il momento immediato dell’urgenza.